Da quali materiali è formata una sedia da gaming?

Quando scegli la tua nuova sedia da gaming, dovresti prestare attenzione anche ai materiali da cui è formata. In particolare, le imbottiture sono importanti poiché la rendono più o meno ergonomica.

Materiali e resistenza

Per quanto riguarda i materiali che ricoprono una sedia da gaming, il più usato e quindi più economico è la fibra di poliestere. Si rivela discretamente resistente, ed anche abbastanza anallergico. Purtroppo però nel tempo tende a perdere la sua forma originale. Sicuramente più resistete è il poliestere compresso, anch’esso però destinato a perdere la forma con l’uso.

La gommapiuma, conosciuta anche come schiuma poliuretanica, è invece più adatta ad un utilizzo più intensivo. Grazie alla sua densità, permette di offrire comodità e supporto.

Se cerchi invece il massimo che il mercato possa offrirti da questo punto di vista, non possiamo che consigliarti il memory foam. Esso non solo ha proprietà anti muffa e antiallergiche, ma resiste in modo eccellente nel tempo e non perderà mai la sua forma iniziale, offrendoti sempre pieno supporto.

Il rivestimento di una sedia da gaming può essere in stoffa o finta pelle. Il primo risulta più comodo e traspirante soprattutto nella calda stagione, ma il secondo è invece molto più facile e pratico da pulire.

Ricorda che in base al rivestimento e al materiale usato, tenderà a variare anche la portata massima della sedia da gaming. Essa si riferisce al peso massimo dell’utilizzatore che la sedia può sopportare. In generale si parla di un carico massimo di 00 kg o 120 kg, ma alcuni modelli possono anche raggiungere i 150 kg. Questa informazione sarà riportata sulla scheda tecnica del prodotto.

Una sedia da gaming realizzata in materiali duraturi richiede un budget più alto, ma è anche un investimento sicuramente destinato a durare più a lungo!

Leggi anche: Come scegliere un rasoio elettrico?

Potrebbero interessarti anche...